Logo per la stampa

Provincia Autonoma di Trento - Agenzia provinciale per l'assistenza e la previdenza integrativa

 Home  Agenzia provinciale per l'assistenza e la previdenza integrativa
 
 
 
 
 
Pagina iniziale

L'Agenzia provinciale per l'assistenza e la previdenza integrativa è stata istituita ai sensi dell’articolo 34 della legge provinciale n. 23/1993 per la gestione di interventi in materia di assistenza e di previdenza integrativa delegati dalla Regione alle Province autonome. Attualmente l'Agenzia gestisce:

a)gli interventi previsti dalle leggi regionali in materia di previdenza integrativa e pacchetto famiglia volti a sostenere la cura e l’educazione dei figli, la copertura previdenziale di alcune categorie di lavoratori e la tutela previdenziale del lavoro casalingo, nonché le rendite previste a fronte di specifiche condizioni connesse con lo svolgimento dell’attività lavorativa;
b) le provvidenza a carattere continuativo in favore dei ciechi civili, dei sordomuti, dei mutilati e degli invalidi civili;
c)i contributi previsti a sostegno dell’attività svolta dagli enti di patronato;
d)gli aspetti amministrativi e contrattuali riguardanti l'applicazione dell'ICEF anche per quanto riguarda le procedure di accreditamento dei soggetti cui affidare l'incarico per la compilazione, l'aggiornamento e la trasmissione per via telematica delle dichiarazioni riguardanti la valutazione della condizione economica familiare e il coordinamento del comitato tecnico di esperti ICEF;
e)gli interventi di sostegno economico volti al soddisfare i bisogni generali delle famiglie (reddito di garanzia);
d)altri interveni individuati nell'ambito del fondo per la famiglia attribuiti con deliberazione della Giunta provinciale.

 

 
Notizie in evidenza
  • La Giunta provinciale ha deciso una modifica della disciplina attuativa dell'assegno unico provinciale per agevolare l'accesso alla quota A alle famiglie dei lavoratori che, nella stagione invernale 2020-2021, non hanno potuto lavorarare o hanno lavorato in misura ridotta a causa dei divieti e delle restrizioni imposte dalla emergenza da COVID-19. L'agevolazione consiste in un ricalcolo dell'indicatore della condizione economica familiare (ICEF) sulla base della situazione reddituale e patrimoniale in cui versa attualmente il nucleo familiare ("attualizzazione").

     
  • E' disponibile il nuovo modulo per attestare l’assolvimento degli obblighi previsti dalla disciplina attuativa dell’assegno unico provinciale riguardanti la presentazione della domanda del Reddito di cittadinanza

     
  • Al via le richieste per ottenere l’incremento della pensione per invaldi civili, ciechi assoluti e sordi. Già previsto per le persone di età superiore ai 60 anni, è stato esteso anche a quelle di età superiore ai 18 a seguito della sentenza della Corte costituzionale n. 152/2020